News Blog

Come tutto ebbe inizio…


C’era una volta…

Quale modo migliore del metodo classico per iniziare una storia?
Soprattutto se si tratta della storia di noi Cantastorie!
Ma sarebbe troppo scontato!
Quindi…

Tutto ebbe inizio dall’incontro di una cantante (all’epoca ancora non professionista) con una coetanea arpista torinese…
Correva l’anno 2009 quando scoprirono di essere appassionate entrambe di musica celtica e metal (oltre che dimostrarsi entrambe abili nella Danza del Ventre); decisero così di organizzare, per fine agosto, uno spettacolo che avrebbe segnato il debutto del duo al femminile e che ebbe luogo a Guardabosone (VC), in occasione dell’annuale festa dei Lumi.

Lo spettacolo si intitolava LA DONNA È MAGIA, rivelando l’intenzione di far riflettere sulla condizione femminile nel corso della storia: iniziava infatti con una poesia…

In principio era Gea, la Donna, la Madre, la Dea… in principio era Musica, Canto, Danza, nelle età dell’oro e dell’argento… in principio ogni cosa era in noi, finché non venne il tempo della guerra, della violenza, l’età del ferro… E i malvagi cancellarono ogni luce e ogni ricordo di essa con le loro spade, con il loro ferro: non lasciarono traccia degli antichi riti, dell’antica felicità… e la dea, la Madre Terra sbiadì con essi…
E venne l’inverno…

… che ripercorreva i cambiamenti della società –da matriarcale a patriarcale- con la conseguente rivalutazione delle ideologie e dinamiche sociali, troppo spesso sfavorevoli alla donna.

elo duo logo

Vi era poi un alternarsi di musica e poesia, fino ad arrivare al momento più buio della storia: quello dove la donna viene privata persino della sua voce…
Ma è a quel punto che le musiciste incominciano a danzare, portando un messaggio di speranza a tutte le donne perché, anche senza voce, trovino sempre un modo di esprimere la loro essenza e la magia che le pervade.

La magia funzionò!
E quello fu soltanto l’inizio…

Una replica a “Come tutto ebbe inizio…”

  1. Richard ha detto:

    Pura poesia e meraviglia… perché è tramite la vostra energia femminile che possiamo ridare la vita a questa terra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cerca