CALL OF THE SEA

CALL OF THE SEA
Alessandra Vicario, Enrico Landi

Wave after wave I drown, Note after note I breathe
Listening to the call of the sea, Singing me my final song…

Wave after wave I live, Song after song I learnt
Nothing’s like the call of the sea, Singing us its magic song…

Even after you have drowned There is nothing you can do
But learn to swim… The sea will be calling you…

Rit.
Come to your sweetest destiny, and come to see the treasures in me…
I’m warm and so cold: drown inside me…
The safekeeper of all your desires, The soother of evil fires…
I’ll make you see how much I’m deep, You’ll lose yourself within me…
You’ll leave behind sorrow if you’ll drown inside me:
I can give you death, but I’ll be your salvation…
Come listen to the call of the sea, Wash away your sin in me…

Even after you have drowned There is nothing you can do
But learn to swim… The sea will be calling you…

Rit.

Even after you have drowned There is nothing you can do
But learn to swim…

IL RICHIAMO DEL MARE
Onda dopo onda annego, / Nota dopo nota respiro
Ascoltando il richiamo del mare, / cantarmi la mia ultima canzone…

Onda dopo onda vivo, / Canzone dopo canzone ho imparato
Che niente è come il richiamo del mare, / che ci canta la sua magica canzone…

Anche dopo che sei annegato/ Non c’è niente che tu possa fare
Se non imparare a nuotare… Il mare ti chiamerà…

Rit.
Vieni dal tuo destino più dolce, / e vieni a vedere i miei tesori…
Sono caldo eppure freddo: annega dentro me…
La cassaforte di tutti i tuoi desideri, / Il balsamo dei fuochi malvagi…
Ti farò vedere come sono profondo, / Ti perderai dentro di me…
Lascerai la tristezza alle spalle se anneghi dentro me:
posso darti la morte, ma sarò la tua salvezza…
Vieni, ascolta il richiamo del mare, / Lava via il tuo peccato dentro di me…

Anche dopo che sei annegato/ Non c’è niente che tu possa fare
Se non imparare a nuotare…